close
search
Cerca
su Banca Reale

Scrivi qualcosa...

​​​​

​​Interventi per l'emergenza Coronavirus

Per superare gli effetti del Covid-19, Banca Reale ha reso operativi diversi interventi a supporto dei propri Clienti e a sostegno, in generale, delle collettività. ​

Legge n° 40 del 5 giugno 2020

(conversione del Decreto Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020) ​
Nuove misure per le imprese - finanziamenti fino a 30.000€

Le piccole e medie imprese (PMI), le ditte individuali, gli autonomi e i professionisti clienti di Reale Group, che autocertificano di essere danneggiati dall'emergenza COVID-19, hanno la possibilità di richiedere un finanziamento , garantito dal Fondo Centrale di Garanzia, fino ad un importo massimo di 30.000 euro

L’importo del finanziamento non potrà superare il 25% del fatturato totale del beneficiario nel 2019 oppure il doppio della spesa salariale annua del beneficiario per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile. ​. Il finanziamento verrà deliberato previo rilascio della garanzia del Fondo Centrale di Garanzia, con copertura del 100%. 

Il finanziamento potrà avere una durata massima di 120 mesi, comprensivi di 24 mesi di preammortamento.​ ​Non sono previste spese di istruttoria e di incasso rata. 

Per verificare le attività economiche Ateco escluse dall’accesso alla garanzia diretta del Fondo centrale di garanzia, clicca ​ qui​.

​Per ulteriori informazioni relative alle condizioni economiche e contrattuali del finanziamento fare riferimento alla sezione Emergenza Covid-19 della pagina trasparenza.​

Finanziamenti fino a 30.000€

Scopri tutte le informazioni per richiedere il finanziamento ​e i documenti da allegare alla richiesta se sei una Società, una Ditta individuale o un Professionista/lavoratore autonomo​.​​

Società

Le società che hanno la necessità di un finanziamento dovranno compilare e allegare i documenti che seguono.​​​

Ditte Individuali

Le ditte individuali che hanno la necessità di un finanziamento dovranno compilare e allegare i documenti che seguono.

Autonomi e professionisti​

I lavoratori autonomi e i professionisti che hanno la necessità di un finanziamento​ dovrannocompilare e allegare i documenti che seguono.

MODALITA' OPERATIVE PER INOLTRARE LA RICHIESTA 


Se sei già cliente di Banca Reale compila la richiesta di finanziamento, il Modulo per la richiesta di garanzia del Fondo Centrale e inviali insieme ai documenti allegati richiesti all'indirizzo curaitalia@bancareale.it.​ Ti chiediamo di inviare i documenti esclusivamente in formato pdf. ​
Se sei un ​socio o cliente assicurato di Reale Group, rivolgiti alla tua Agenzia di fiducia che, nel caso in cui sia abilitata al collocamento dei prodotti di Banca Reale, potrà inoltrare la tua richiesta di finanziamento.

Per ulteriori informazioni relative al “d.l. liquidità””, convertito in Legge 40 del 5 giugno 2020,​ visita il sito del  ​MISE e del MEF.​​

  • FAQ FINANZIAMENTI FINO A 30.000 EURO expand_more


    1. Chi può richiedere il finanziamento fino a 30.000€?
    Le piccole e medie imprese, le ditte individuali, i lavoratori autonomi e i liberi professionisti.

    2. Quali codici Ateco / attività economiche sono escluse dalla richiesta?
    Per verificare l’elenco delle attività escluse clicca qui.

    3. Ho necessità di un aiuto per la co​mpilazione della richiesta al Fondo Centrale di Garanzia, a chi posso fare riferimento?
    Puoi consultare le note operative oppure puoi contattare il tuo commercialista di fiducia.

    4. Ho fatto richiesta di finanziamento fino a 30.000 euro. Quando otterrò la cifra sul mio conto?
    Poiché questa tipologia di finanziamento è coperta al 100% dal Fondo Centrale di Garanzia, l’importo verrà erogato dopo aver ricevuto l’esito positivo da parte del Fondo stesso.

    5. Per ottenere il finanziamento fino a 30.000 euro, devo sostenere delle spese?
    Non sono previste spese di istruttoria e di incasso rata. Sono dovuti gli interessi che non potranno essere superiori al massimo stabilito dal Decreto Legge Cura Italia.

    6. Come faccio a sapere se la pratica è stata deliberata?
    Riceverà una comunicazione tramite pec dal fondo centrale di garanzia e una comunicazione anche da parte di Banca Reale.

    7. Se la pratica viene rifiutata o viene richiesta integrazione per mancanza documentazione come me ne accorgo?
    ​​Riceverà una mail da noreply@curaitalia.it.

    8. Cosa devo fare se la mia pratica viene rifiutata per mancanza di documentazione?
    Dovrà ricompilare e rinviare la pratica e riceverà una telefonata da un operatore.

​ ​ ​

​​ ​

Moratoria finanziamenti -Informazioni e istruzioni per aderire ​​


​​

Le piccole e medie imprese "PMI" danneggiate dall’emergenza possono richiedere la moratoria per capitale ed interessi dei finanziamenti in essere con Banca Reale sino al 30/9/2020, per scaricare il modulo di richiesta ​ clicca qui. Il modulo compilato dovrà essere inviato alla casella mail della Filiale su cui è acceso il rapporto oppure a info@bancareale.it.

La categoria delle piccole e medie imprese "PMI" è definita dalla Raccomandazione della commissione europea n. 2003/361/Ce ed è costituita da imprese che occupano meno di 250 persone, il cui fatturato annuo non supera i 50 milioni di euro oppure il cui totale di bilancio annuo non supera i 43 milioni di euro​.

I lavoratori dipendenti che si trovino soggetti a trattamento di Cassa Integrazione Guadagni o abbiano perso il posto di lavoro, i professionisti e lavoratori autonomi ​che abbiano avuto una riduzione di fatturato pari ad almeno il 33%, a fronte dell’emergenza causata dalla pandemia, potranno richiedere la sospensione delle rate per capitale ed interessi del loro mutuo casa (anche non prima casa) e del loro prestito personale in essere con Banca Reale sino al 31/12/2020.​ Per scaricare il modulo di richiesta clicca qui​. Il modulo compilato dovrà essere inviato alla casella mail della Filiale di competenza oppure a info@bancareale.it. ​


Si segnala che durante il periodo di sospensione delle rate verranno calcolati gli interessi sul capitale residuo. Al momento della ripresa dei pagamenti, tali interessi saranno spalmati su tutte le rate rimanenti del piano. Non saranno dovuti in alcun caso oneri aggiuntivi quali a titolo di esempio gli interessi di mora o le spese di rinegoziazione, ancorché previsti dal contratto.

Conseguentemente alla moratoria verrà prodotto un nuovo piano di ammortamento. Il numero delle rate resterà invariato rispetto a quanto previsto originariamente in contratto. La scadenza del finanziamento sarà posticipata in base ai mesi di sospensione richiesti. ​


  • FAQ MORATORIA FINANZIAMENTIexpand_more



    1. Cosa si intende per moratoria dei finanziamenti?
    Si intende la possibilità di sospendere per un periodo limitato di tempo le rate del mutuo o del prestito in essere con Banca Reale.

    2. Chi può richiedere la moratoria?
    Possono richiedere la moratoria i lavoratori dipendenti che si trovino in trattamento di Cassa Integrazione o abbiano perso il posto di lavoro a causa del Coronavirus. Inoltre possono richiedere la moratoria le piccole e medie imprese, i professionisti e i lavoratori autonomi che abbiano avuto un danno con riduzione del fatturato pari ad almeno il 33%, a causa del Coronavirus.

    3. Durante la sospensione del mutuo vengono addebitati gli interessi?
    Durante il periodo di sospensione non viene addebitato nulla, tuttavia, maturano gli interessi al tasso previsto dal proprio contratto di finanziamento. Alla ripresa dei pagamenti tali interessi verranno spalmati su tutte le rate residue del piano.

    4. Dove posso reperire il nuovo piano di ammortamento?
    Se ha un conto presso Banca Reale, lo può reperire dall’Home Banking di Banca Reale nell’ area riservata, sezione dedicata: Documentazione.

    5. Quali sono i prodotti su cui è possibile richiedere la moratoria?
    I prodotti sono i mutui e i prestiti per le persone fisiche, i privati e i professionisti e i finanziamenti per le imprese.

    6. Fino a quando posso richiedere la sospensione delle rate?
    I privati, i lavoratori autonomi e i liberi professionisti possono richiedere la sospensione delle rate fino al 31/12/2020. Le imprese fino al 30/09/2020.

    7. Per quanto tempo posso richiedere la sospensione delle rate?
    Da un minimo di un mese fino alla data del 31/12/2020 per privati, lavoratori autonomi, liberi professionisti. Per le piccole medie imprese fino al 30/09/2020.

    8. Cambierà la data di scadenza del mio finanziamento?
    Sì, la data di scadenza del finanziamento slitterà in avanti in base ai mesi di sospensione richiesti.

    9. Cambierà il numero di rate previsto dal piano di ammortamento?
    No. Il numero di rate resterà invariato rispetto a quanto previsto dal contratto di finanziamento.

    10. Il dl Cura Italia non prevede costi aggiuntivi per il cliente che richiede la moratoria. E’ così?
    Sì, non sono dovute spese accessorie quali spese per rinegoziazione o interessi di mora, ancorché previsti dal proprio contratto di finanziamento.

    11. La sospensione riguarda solo la quota capitale?
    No. Banca Reale ha deciso di sospendere sia la quota capitale sia la quota interessi.

    12. La sospensione delle rate riguarda solo il mutuo prima casa?
    No. Banca Reale ha deciso di sospendere tutte le tipologie di mutuo (anche seconda casa) e tutte le tipologie di prestito purché il cliente autocertifichi di aver subito un decremento del proprio fatturato del 33% o abbia perso il lavoro a causa del Coronavirus.

    ​13. Come faccio a richiedere la sospensione del prestito? ​Devo recarmi in filiale a firmare?
    ​E’ sufficiente andare sul sito www.bancareale.it e dalla home page cliccare sul tasto Scopri di Più. In questo modo si accede alla pagina dedicata al Coronavirus e alla voce Moratoria dei finanziamenti si ha la possibilità di scaricare il modulo per richiedere la sospensione del proprio finanziamento. Esistono due moduli, uno predisposto per le piccole e medie imprese e uno per privati, dipendenti e liberi professionisti. Non è richiesto l’appuntamento in agenzia o in filiale.

​ ​


Accesso in Filiale su appuntamento

​ ​

In linea con le indicazioni del DPCM emanato in data 8 marzo 2020, volte a ridurre la propagazione del virus Covid-19, a partire dal 9 marzo 2020 nelle filiali di Banca Reale ​opererà il personale strettamente necessario a garantire la continuità del servizio. L'accesso sarà consentito solo per il tempo necessario e in numero non superiore a 1 per volta. Invitiamo i clienti che avessero la sola necessità di ricevere informazioni, anche di natura commerciale, di contattare la filiale telefonicamente o inviare una email e, alternativamente, a organizzare un incontro su appuntamento. Daremo pronto riscontro alle vostre richieste.

Interventi a favore dei Comuni Lombardi e Veneti

Oltre a quanto definito nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2​ Marzo 2020, per quanto riguarda i residenti nei Comuni identificati nell'allegato 1 dello stesso decreto (Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia e Terranova dei Passerini in Lombardia, Vo in Veneto), Banca Reale, aderendo alle misure proposte da ABI per ridurre gli effetti economici derivanti dall’emergenza sanitaria, garantisce:​

  • La deroga di tre mesi sul pagamento delle rate di finanziamenti in corso​.​

 ​

Il premio che stai per vedere è valido se:

Contraente e proprietario

del veicolo coincidono

Non hai usufruito del

Decreto Bersani

Hai preso la patente

prima dei 21 anni

Il tipo di antifurto è

Chiave meccanico-elettronica

Stiamo elaborando i dati,
per favore pazienta qualche secondo