close
search
Cerca
su Banca Reale

Scrivi qualcosa...

​​​​

​​​​​​​Interventi per l'emergenza Coronavirus

Per superare gli effetti del Covid-19, Banca Reale ha previsto diversi interventi a supporto dei propri Clienti e a sostegno, in generale, della collettività. ​

Finanziamenti fino a 30.000€: novità introdotte dalla legge di Bilancio 2022

La legge n. 234 del 30 dicembre 2021 (legge di Bilancio) ha riconfermato le misure a favore delle imprese per favorire l’accesso al credito garantito dal Fondo di Garanzia e ha apportato alcune modifiche. 

In particolare:

- la scadenza per il rilascio della garanzia è stata prorogata fino al 30 giugno 2022;
- la percentuale di garanzia del Fondo è stata modificata dal 90% all'80%;
- a partire dal 1° aprile 2022 è stata introdotta una commissione da versare al Fondo per il rilascio della garanzia.

Pertanto, le piccole e medie imprese (PMI), le ditte individuali, gli artigiani, i professionisti e chi in generale esercita un’attività di impresa, gli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, soci di Reale Mutua Assicurazioni e clienti assicurati di Italiana Assicurazioni, che autocertificano di essere stati danneggiati dall'emergenza COVID-19, hanno la possibilità di richiedere un finanziamento garantito con le seguenti caratteristiche: 

  • - importo fino a 30.000 euro;
  • - durata fino a 180 mesi;
  • - garanzia all'80% del Fondo di Garanzia;
  • - scadenza dei termini per il rilascio della garanzia fissata al 30 giugno 2022.

L’importo del finanziamento non può superare:

- il 25% del fatturato totale del beneficiario risultante dal bilancio 2019 o dall’ultimo bilancio depositato oppure dalla dichiarazione fiscale 2019 o dall’ultima dichiarazione presentata; 

- il doppio della spesa salariale annua del beneficiario per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile. 

Il finanziamento viene deliberato previo rilascio della garanzia del Fondo Centrale di Garanzia all'80%.  

Per verificare le attività economiche Ateco escluse dall’accesso alla garanzia diretta del Fondo centrale di garanzia, clicca ​ qui​.
​Per ulteriori informazioni relative alle condizioni economiche e contrattuali del finanziamento è possibile fare riferimento al settore Emergenza Covid-19 della sezione Trasparenza.​

Finanziamenti fino a 30.000€

Scopri tutte le informazioni per richiedere il finanziamento ​e i documenti da allegare alla richiesta nel caso di: Società, Ditta Individuale o Professionista/Lavoratore Autonomo​.​​

Società

Le società che hanno la necessità di un finanziamento dovranno compilare e allegare i seguenti documenti.​​​

Richiesta di finanziamento "Società".

Richiesta di garanzia del Fondo Centrale sul finanziamento sino ad € 30.000 ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR 28 dicembre 2000 n.445 (autocertificazione). Clicca quiper leggere le note operative. ​ ​

Il modulo di Richiesta al Fondo di Garanzia deve essere firmato da tutti i soggetti che detengono i poteri per la straordinaria amministrazione, eventualmente anche da più soggetti se a firme congiunte. ​

☐ Codice fiscale e documento d’identità del legale rappresentante richiedente

Codice fiscale e documento d’identità dei titolari effettivi della società.

Visura camerale aggiornata

Verbale attribuzione cariche e poteri (in caso di società di persone o società di capitali) o statuto societario.

Ultimo bilancio depositato o ultima dichiarazione fiscale o autocertificazione per le attività costituite dopo il 1.1.2019.

Ultimo modello Unico con ricevuta di presentazione all’Agenzia delle Entrate per le società di persone in contabilità semplificata.

Ultimo modello Unico completo di Irap, Iva e ricevute di presentazione all’Agenzia delle Entrate per le società di persone in contabilità ordinaria.

Modulo informativa sui sistemi informazioni creditizie.

☐ ​ Modulo Privacy.​

Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento al ​ Foglio Informativo.

Ditte Individuali

Le ditte individuali che hanno la necessità di un finanziamento dovranno compilare e allegare i seguenti documenti.

☐ ​ R​ichiesta di finanziamento "Ditte Individuali".

☐​ Richiesta di garanzia del Fondo Centrale sul finanziamento sino ad € 30.000 ai sensi degli artt.46 e 47 DPR 28 dicembre 2000 n.445 (autocertificazione). Clicca qui per leggere le note operative.

Codice fiscale e documento d’identità del legale rappresentante richiedente

Visura camerale aggiornata

Ultima dichiarazione fiscale o autocertificazione per le attività costituite dopo il 1.1.2019

Ultimo modello Unico con ricevuta di presentazione all’Agenzia delle Entrate per le ditte individuali in contabilità semplificata

Ultimo modello Unico completo di Irap, Iva e ricevute di presentazione all’Agenzia delle Entrate per le ditte individuali in contabilità ordinaria

Certificato Attribuzione Partita Iva​ (solo nel caso in cui non sia possibile dedurre il codice di attività dalla visura).

Modulo informativa sui sistemi informazioni creditizie.

Modulo Privacy.

Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento al Foglio Informativo.

Autonomi e professionisti​

I lavoratori autonomi e i professionisti che hanno la necessità di un finanziamento​ dovranno compilare e allegare i seguenti documenti.

​Richiesta di finanziamento "Lavoratori Autonomi e Professionisti".

☐​ Richiesta di garanzia del Fondo Centrale sul finanziamento sino ad € 30​.000 ai sensi degli artt.46 e 47 DPR 28 dicembre 2000 n.445 (autocertificazione). Clicca qui per leggere le note operative.

Codice fiscale e documento d’identità del richiedente.

​☐ Ultima dichiarazione fiscale o autocertificazione per le attività costituite dopo il 1.1.2019.

Ultimo modello Unico con ricevuta di presentazione all’Agenzia delle Entrate.

Certificato attribuzione Partita Iva.

Certificato iscrizione all’albo professionale/associazione professionale​ (solo per professionisti).

Modulo informativa sui sistemi informazioni creditizie.

​Modulo Privacy.
Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento al foglio informativo


MODALITA' OPERATIVE PER INOLTRARE LA RICHIESTA 

Se sei già cliente di Banca Reale compila la richiesta di finanziamento e il modulo per la richiesta di garanzia del Fondo Centrale e inviali allegando tutta la documentazione richiesta all'indirizzo curaitalia@bancareale.it.​ Ti chiediamo di inviare i documenti in formato pdf. ​

Se sei un ​socio Reale Mutua Assicurazioni o un cliente assicurato Italiana Assicurazioni, rivolgiti alla tua Agenzia di fiducia che, se abilitata al collocamento dei prodotti di Banca Reale, potrà inoltrare direttamente la tua richiesta di finanziamento.

Se hai già fatto richiesta di finanziamento desideri aumentare la durata del finanziamento oppure la durata del preammortamento, entro i limiti previsti dalla legge, compila la richiesta di rinegoziazione e inviala a curaitalia@bancareale.it​. 

Ti ricordiamo che il finanziamento non può superare complessivamente l'importo di 30.000 euro e può avere una durata massima di 15 anni (180 mesi) dalla data di erogazione. Inoltre se hai già stipulato un finanziamento e il rimborso della prima rata ricade nel 2022 puoi richiedere entro il 15 maggio 2022 l'allungamento del preammortamento, che non può superare complessivamente i 30 mesi.


  • FAQ FINANZIAMENTI FINO A 30.000 EURO expand_more

    1. Chi può richiedere il finanziamento fino a 30.000€?
    Le piccole e medie imprese, le ditte individuali, i lavoratori autonomi e i liberi professionisti.

    2. Ho necessità di un aiuto per la co​mpilazione della richiesta al Fondo Centrale di Garanzia, a chi posso fare riferimento?
    Puoi consultare le note operative oppure puoi contattare il tuo commercialista di fiducia.

    3. Ho fatto richiesta di finanziamento fino a 30.000 euro. Quando otterrò la cifra sul mio conto?
    Poiché questa tipologia di finanziamento è coperta dal Fondo Centrale di Garanzia, l’importo verrà erogato dopo aver ricevuto l’esito positivo da parte del Fondo stesso.

    4. Per ottenere il finanziamento fino a 30.000 euro, devo sostenere delle spese?
    Sono dovuti gli interessi come previsto dalle condizioni economiche disponibili sul foglio informativo e a partire dal 1° aprile 2022 sono dovute le spese di istruttoria.

    5. Come faccio a sapere se la pratica è stata deliberata?
    Riceverà una comunicazione tramite pec dal fondo centrale di garanzia e una comunicazione anche da parte di Banca Reale.

    6. Se la pratica viene rifiutata o viene richiesta integrazione per mancanza documentazione come me ne accorgo?
    ​​Riceverà una mail da noreply@curaitalia.it.

    7. Cosa devo fare se la mia pratica viene rifiutata per mancanza di documentazione?
    Dovrà ricompilare e rinviare la pratica e riceverà una telefonata da un operatore.

​ ​ ​
​​ ​ ​

Il premio che stai per vedere è valido se:

Contraente e proprietario

del veicolo coincidono

Non hai usufruito del

Decreto Bersani

Hai preso la patente

prima dei 21 anni

Il tipo di antifurto è

Chiave meccanico-elettronica

Stiamo elaborando i dati,
per favore pazienta qualche secondo